Analisi dei sistemi urbani e territoriali   Corso C 2000-2001



Programma del corso


Modalità della didattica

1. Elementi di base
     
  • Principi dei sistemi. Variabili principali: livelli, tassi. Attrattori, comportamento al variare dei parametri.
  • Crescita logistica. Modello Lotka-Volterra.
  • Sistemi spazio-temporali continui e discreti: mappe accoppiate, automi cellulari deterministici (Game of life) e probabilistici.
  • Sistemi multi-agente. Comportamento nello spazio degli agenti. Simulazione giocata. Introduzione alle esercitazioni.
  • Richiami di statistica: media, varianza, deviazione standard, distribuzione gaussaina, normalizzazione delle variabili, regressione lineare.
  • Analisi spaziale. Metrica in uno spazio. Distribuzione di punti su una superficie, linee e poligoni. Misure di concentrazione e dispersione spaziale: coefficienti di localizzazione, concentrazione, shift-share. Correlazione spaziale. Potenziale, cenni sui modelli gravitazionali.
  • Grafi Matrici di incidenza, grafi gerarchici e non. Cammini, circuiti. Misure topologiche su un grafo. Ricerca del cammino minimo.
  • 2. Sistemi territoriali
         
  • Delimitazione dei sistemi territoriali: analisi dei flussi, analisi fattoriale, cluster analysis
  • Organizzazione reticolare dei centri urbani. Rank-size rule. Central place theory
  • I modelli di sviluppo del sistema territoriale orientati alla domanda. Teoria della base economica. I modelli orientati alla offerta. I modelli dinamici
  • Dinamica di un sistema di centri urbani. Dinamica demografica, movimenti migratori, sviluppo dei servizi, e delle attività produttive.
  • Modello Allen-Sanglier, Dendrinos
  • 3. Sistemi urbani
         
  • Organizzazione spaziale urbana. Densità e localizzazione delle attività nello spazio urbano. Rendita urbana. Attrazione e competizione per l'uso dello spazio.
  • Spostamenti. Calcolo dei flussi pendolari
  • La rete stradale. Analisi della connessione. Space syntax
  • Assegnazione alla rete dei flussi di pendolarità
  • Interazione uso del suolo-trasporti. Modello Lowry, Garin, Ecenique
  • Modelli spaziali dinamici continui (mappe accoppiate) e discreti (automi cellulari).
  • Modelli ulti-agente applicati alla dinamica spaziale
  • Microanalisi discreta dei flussi di mobilità: automi cellulari Indicatori di performance aggregati e disaggregati spazialmente
  • 4. Cenni sul piano e la ottimizzazione
         
  • Metodi per la ricerca dell'ottimo e relazioni col funzionamento dei sistemi complessi
  • La didattica si svolge attraverso lezioni, secondo il programma, ed esercitazioni. Queste ultime sono divise in due parti e consistono in esercizi di pianificazione urbana applicati ad un modello dinamico. Nella prima parte (ottobre) viene utilizzato un modello basato su automi cellulari, nella seconda parte (novembre e dicembre) si utilizza un modello multi-agente attraverso il quale gli studenti sperimentano in modo interattivo sia l'evoluzione che la pianificazione del sistema urbano. Questa seconda esercitazione si svolge su Internet. Gli studenti che non possono utilizzare internet potranno comunque partecipare alla fase della esercitazione riguardante la pianificazione urbana.


    Modalità dell'esame

    L'esame comprende una prova scritta ed un colloquio. La prova scritta concerne la soluzione di problemi attinenti gli argomenti del corso. Il colloquio riguarda gli argomenti trattati durante il corso. Gli studenti che fanno l'esame da 120 ore fanno sia la prova scritta che la prva orale. Gli studenti che fanno l'esame da 60 ore fanno solo la prova orale.


    Il libro di testo del corso e':

    F.Semboloni, Teorie e metodi per l'analisi urbana e territoriale, FUP, Firenze, 2001
    Questo testo si scarica dagli appunti. Tutta la bibliografia del corso sta all'interno del libro di testo

    Appunti delle lezioni

    Esercizi